mercoledì 16 maggio 2018

Speciale: Deliziosi Primi piatti!...


Ravioli con Ricotta e Carciofi
Per 4 persone

300 gr di farina, 1 uovo, 1 cucchiaio d’olio, un pizzico di sale. Per il ripieno 6 carciofi, 150 gr di ricotta, 1 uovo, parmigiano grattugiato 60 gr, 1 scalogno, prezzemolo e maggiorana tritati, succo di 1 limone, sale, pepe. Per condire burro, parmigiano grattugiato.

Mettere la farina in una terrina e formare la fontana, mettervi l’uovo, il sale, l’olio e poca acqua tiepida. Lavorare energicamente la pasta finché risulti elastica e omogenea. Raccoglierla a palla, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare per mezz’ora.
Per il ripieno: pulire i carciofi delle foglie dure, togliere il fieno interno, tagliarli a spicchi sottili e immergerli in acqua acidulata con succo di limone.
In una padella fare appassire lo scalogno tritato in 2 cucchiai d’olio, unire i carciofi maggiorana e prezzemolo, salare e fare insaporire. Abbassare la fiamma e fare cuocere per 15 minuti, aggiungendo un po’ d’acqua tiepida se necessaria, facendo in modo che alla fine della cottura risultino morbidi e asciutti. Tritarli grossolanamente, metterli in una terrina e mescolarvi la ricotta, l’uovo, formaggio e pepe.
Dividere la pasta in tre parti e con l’aiuto della macchina della pasta ricavare da ciascun pezzo una striscia sottile. Disporvi sul lato lungo delle palline di ripieno alla distanza di 4 cm. Ripiegare il lembo di pasta libero e premere con le dita intorno al ripieno in modo da sigillarlo bene.
Ritagliare i ravioli con la rotella dentata e farli cuocere in acqua bollente salata in ebollizione per pochi minuti. Estrarli con la schiumarola e condirli con burro fuso e parmigiano. Una vera bontà!
                                                                  
Gnocchetti di Piselli in brodo (vegetale o carne)
Per 4 persone

300 gr di piselli sgranati, 100 gr di farina, 50 gr di burro, 70 gr di prosciutto, 60 gr di parmigiano, 2 uova ½ lt di latte, un lt di latte, 1 lt di brodo, noce moscata, sale e pepe.

Lessate i piselli in abbondante acqua salata, poi passateli allo schiacciapatate, raccogliendo la purea in una ciotola.
In una casseruola fate sciogliere il burro, amalgamatevi la farina, mescolate, lasciate che prenda un leggero colore dorato, quindi unitevi la purea di piselli e, continuando a mescolare, aggiungente, poco alla volta, ½ lt di latte caldo, lasciando cuocere il tutto fino a che la crema si presenterà densa e compatta.
Spegnete il fuoco e incorporate al composto il parmigiano grattugiato, il prosciutto tritato, una presa di sale, un pizzico di pepe e di noce moscata e quando il composto sarà diventato tiepido, unitevi poco alla volta i tuorli delle uova e in ultimo gli albumi montati a neve.
Ponete al fuoco una casseruola con il brodo e, appena quest’ultimo alzerà il bollore, lasciatevi cadere dentro a cucchiaini l’impasto preparato e quando gli gnocchetti verranno a galla, togliete la minestra dal fuoco, suddividendola subito nei vari piatti di portata. Una delizia “delicata”!


Zuppa di Lenticchie con Stinco di Vitello o Tacchino
Per 6 persone

400 gr. di lenticchie, 2 stinchi di vitello o tacchino, 3 lt d’acqua, 3 foglie d’alloro, 3 cucchiai d’olio, 1 gambo di sedano, 1 carota, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 100 gr. di passata di pomodoro, 1 cucchiaino di origano, sale, pepe.

Lavate e asciugate le lenticchie; fate lessare gli stinchi per 40 minuti in 3 lt. d’acqua con le foglie di alloro. Scolateli e tagliate la polpa a pezzetti. (tenere in brodo da parte).
Tritate finemente la cipolla, la carota ed il sedano e fateli rosolare in un tegame capiente, con l’olio e l’aglio che leverete, quando sarà dorato. Unite le lenticchie, l’origano e la passata di pomodoro, quindi versate il brodo dove avete cotto gli stinchi, senza le foglie di alloro. Fate cuocere per un’ora a fuoco medio, mescolando ogni tanto. A 15 minuti dal termine della cottura, aggiungete la carne. Salate e pepate, lasciate riposare per un minuto e servite la zuppa calda.


Pappardelle al Sugo bianco con Pistilli di zafferano
Per 4 persone

300gr di pappardelle fresche, 150 gr di macinato di vitello e salsiccia toscana, 2 cipolla, un gambo con foglie di sedano, ½ bicchiere di vino bianco 1 bicchiere di brodo di carne, 5 gr di pistilli di zafferano, una noce di burro, olio evo, salvia, rosmarino, sale, pepe nero.

In un tegame scaldare l’olio (evo, vuol dire olio extra di prima spremitura), facendo cipolla e sedano tritati. Prima che prendano colore unire la carne mista e far saltare a fuoco alto. Sfumare con il vino e aggiungere il brodo di carne caldo. Far cuocere per 30 minuti. Unire il rosmarino la salvia triturati e il sale.
Far lessare in una casseruola con abbondante acqua salata in ebollizione le pappardelle per 2 minuti, scolarle e versarle nel tegame del ragù, unire la noce di burro, i pistilli di zafferano, mescolare delicatamente e spolverizzare col pepe. Delizioso piatto!

Nessun commento:

Posta un commento