domenica 28 gennaio 2018

Speciale: Gli Antipasti per la Domenica!...

Quiche all’Insalata Belga e caramello
Per 6 persone

250 gr di farina, 80 gr di burro, 80 gr di ricotta, 5 uova, 2 dl di panna, 60 gr di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1 cucchiaino di erba cipollina, 4 cespi di insalata belga, 10 pomodorini ciliegia, zucchero di canna, olio, sale, pepe. Farina e burro per la preparazione.

Riunire in una terrina 250 gr di farina, il prezzemolo, l’erba cipollina, 80 gr di burro a dadini, prima fatto ammorbidire a temperatura ambiente. Impastare con le punte delle dita, poi unire un pizzico di sale, la ricotta, un uovo e un tuorlo. Lavorare bene il tutto e formare con la pasta una palla, avvolgerla in una pellicola e lasciarla riposare ½ ora in frigorifero.
Nel mentre eliminare la parte finale dei cespi di indivia e tagliare in sei spicchi ciascuna insalata. Fare scaldare 2 cucchiai d’olio in una larga padella, unire l’indivia e farla rosolare, cospargerla con 2 cucchiai di zucchero di canna, sale e pepe e farla caramellare a fuoco medio. Togliere dal fuoco.
Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Su di un piano di lavoro leggermente infarinato, tirare la pasta con il mattarello e rivestire una pirofila di circa 22 cm di diametro, prima bene imburrata e infarinata. Bucherellare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta. Disporre a raggera sul fondo gli spicchi di insalata belga e i pomodorini. Versare la panna in una ciotola, unire il parmigiano, le uova rimaste, regolare di sale e pepe. Battere il composto con una frusta a mano e versarlo poi sull’indivia. Fare cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. Sfornare e lasciarla intiepidire prima di sformarla.

Mattonella alle Verdure
Per 4 persone

200 gr di riso, un vasetto di peperoni rossi e gialli sott’aceto, 20 olive verdi, gr.100 di maionese, una confezione di gelatina istantanea, un cucchiaio di succo di limone. Per la guarnizione carciofini sott’olio e insalata mista.

Fate cuocere il riso in acqua salata per 20 minuti, poi scolatelo bene e mettetelo in una terrina.
Unite le verdure tagliate a pezzettini alla maionese e mescolate.
Preparate la gelatina seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, aromatizzatela con succo di limone. Versate un po’ di gelatina sul fondo di uno stampo rettangolare e fatela rassodare in frigorifero, poi sistematevi sopra il riso preparato e coprite con la gelatina rimasta ancora tiepida. Raffreddate in frigorifero per circa 2 ore, e poco prima di servire, immergete lo stampo rapidamente in acqua bollente, poi sformate la mattonella di riso e tagliatela a fette. Guarnite con carciofini sott’olio, insalata mista e servite.

Involtini con Insalata Cappuccio e crema di Gamberi
Per 4 persone

500 gr di gamberi freschi, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 foglia di alloro, 1 cucchiaio di origano secco, burro, 60 gr di maionese, 2 limoni e 1/2 , 4 grani di pepe, 1 insalata cappuccio, sale, pepe.

Lavare pulire e sgusciare i gamberi, incidere il dorso eliminando il filamento nero dell’intestino.
In una casseruola versare ½ lt di acqua e il vino bianco, la foglia di alloro e i grani di pepe. Portare a ebollizione, sistemare i gamberi nel cestello per l’ebollizione a vapore e metterlo sulla casseruola facendoli cuocere a vapore per circa 10 minuti.
Fare ammorbidire 40 gr di burro.
Fare frullare i gamberi nel mixer, metterli in una ciotola, unirvi il cucchiaio di origano, ½ limone spremuto.
Mischiare al burro ammorbidito la maionese e la senape, unire il composto alla crema di gamberi, salare e pepare.
Lavare, sfogliare e asciugare le foglie dell’insalata cappuccio, facendo attenzione a non romperle. Distribuirvi sopra la crema di gamberi e arrotolandole a fagottino.
Adagiarle su una fettina di limone sopra un piatto di portata. Deliziosi!

Nidi di Patate con Lenticchie di Castelluccio
Per 6 persone

Per i nidi di patate: 600 gr di patate, 1 uovo, 2 tuorli d’uovo, 20 gr di burro, 1 dl di latte, un pizzico di noce moscata, sale e pepe.

Per le lenticchie: 200 gr di lenticchie di Castelluccio, 1 cipolla, 1 foglia di alloro, un mazzetto di prezzemolo, ½ carota, 1 spicchio d’aglio, olio.

Mettere a bagno le lenticchie in una terrina con abbondante acqua fredda con un pizzico di sale, per 12 ore.
Sbucciare la cipolla e lo spicchio d’aglio, lavarli, affettarli molto finemente, spuntare la carota, raschiarla, lavarla e dividerla in dadini piccolissimi. Sciacquare e scolare le lenticchie, metterle in una casseruola, aggiungere le verdure preparate e la foglia d’alloro, coprite d’acqua fredda e portate a ebollizione.
Fare cuocere le lenticchie a fuoco dolce per circa un’ora e salare quasi al termine della cottura.
Preparare i cestini di patate: sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a pezzi, metterli in un tegame, aggiungere il latte, coprirli a filo con acqua e farli cuocere per 15 minuti, finché saranno teneri, scolarli e passarli subito allo schiacciapatate. Raccogliere il passato in una terrina. Aggiungervi il burro diviso a pezzetti, un pizzico di sale, pepe e noce moscata grattugiata. Aggiungere l’uovo intero e un tuorlo, facendoli amalgamare. Mettere la purea in una tasca da pasticceria con la bocchetta dentellata e formare sopra una teglia imburrata, dei nidi.
Spennellarli con il tuorlo d’uovo rimasto leggermente battuto con 3 cucchiai d’acqua, farli cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, finché saranno leggermente dorati.

Scolare le lenticchie, condirle con l’olio e con il prezzemolo tritato, distribuirle nei nidi di patate caldi.

Nessun commento:

Posta un commento