mercoledì 14 febbraio 2018

Speciale:Finisce il Carnevale, inizia la Quaresima: il Menù di Mercoledì delle Ceneri!...

Proverbio del giorno: Gennaio ingenera, febbraio intenera, marzo imboccia.

Aforisma del giorno:
Ama e tieni amico colui che, quando tutti se ne andranno, non ti abbandonerà, ne permetterà che, alla fine, tu abbia a perire. Che tu lo voglia oppure no, dovrai un giorno separarti da tutti; tienti dunque stretto, in vita e in morte, a Gesù, e affidati alla fedeltà di lui, che solo ti potrà aiutare allorché gli altri ti verranno meno. (T. da Kempis)

Con l’espressione Mercoledì delle Ceneri (o Giorno delle Ceneri), si intende il mercoledì precedente la prima domenica di Quaresima che, nelle chiese cattoliche di rito romano e in alcune comunità riformate, coincide con l’inizio stesso della quaresima, periodo in preparazione della Pasqua cristiana.
Nella giornata delle Ceneri, tutti i cattolici dei vari riti latini, sono tenuti a far penitenza ed a osservare il digiuno o astinenza dalle carni.

In questo giorno il rito cattolico consiste nello spargere un pizzico di cenere benedetta sul capo o sulla fronte dei fedeli, per ricordare loro la caducità della vita terrena e per spronarli all’impegno penitenziale della Quaresima. In questo rito si pronuncia una formula di ammonimento. Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai.

Menù di Mercoledì delle Ceneri:

Farinata di Ceci
Per 4 persone

250 gr di farina di ceci, un pizzico di sale e di pepe, 2 cucchiai d’olio. Pangrattato e olio per la teglia. Olio, sale e pepe.

Mettere la farina in un ciotola, aggiungere un pizzico di sale e di pepe e 2 cucchiai d’olio. Versare dell’acqua a filo, mescolare con un cucchiaio di legno sino a quando la farina sia completamente sciolta e la densità della composizione abbastanza liquida. Lasciare riposare per un paio d’ore. Ungere la teglia del forno con abbondante olio e spolverare la sua superficie con del pangrattato. Preriscaldare il forno a 200°. Girare ancora un po’ la preparazione, e versarla nella teglia. Mettere nel forno preriscaldato per circa 20-25 minuti. Estrarre la teglia, lasciare qualche secondo in attesa. Tagliare a pezzi la farinata che ogni commensale condirà ancora con olio, sale e pepe, secondo il proprio gusto.

Bucatini gratinati con Melanzane fritte e acciughe
Per 4 persone

400 gr di bucatini, 500 gr di acciughe, 6 foglie di salvia, uno spicchio d’aglio, 4 acciughe, ½ bicchiere di vino bianco, 2 melanzane lunghe, un pizzico di peperoncino, 2 cucchiai di pangrattato e 2 di pecorino grattugiato, olio q.b.

Pulite 500 gr di acciughe, sciacquarle e asciugatele con un foglio di carta assorbente da cucina. Scaldate in una larga padella ½ di olio con 6 foglioline di salvia spezzettate e uno spicchio d’aglio schiacciato, unite le acciughe, una presa di sale e mezzo bicchiere di vino bianco e cuocete per 5 – 6  minuti. Nel frattempo tagliate a fettine sottili le due melanzane lunghe, passatele nella farina e friggetele in abbondante olio, scolatele, salatele leggermente e tenetele al caldo. Cuocete 400 gr di bucatini, scolateli al dente e versateli nella padella delle acciughe, mescolate per un minuto, insaporite con un pizzico di peperoncino e spegnete. Disponete su un grosso piatto resistente al calore le fette di melanzane e sistematevi sopra i bucatini con le acciughe, distribuitevi due cucchiai di pangrattato e due di pecorino grattugiato e fate gratinare sotto il grill del forno per qualche minuto

Pesce baccalà al prezzemolo
Per 4 persone

2 filetti di baccalà già bagnato per circa 800 gr, 1 limone non trattato, un ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, olio, sale. Patate lesse per contorno.

Togliere accuratamente le lische del pesce e ritagliare dei pezzi regolari e alti dai filetti. Tuffarli per 3 minuti in acqua bollente, scolarli e asciugarli. Adagiare i pezzi in una pirofila unta con olio, in un solo strato e versarvi sopra ancora 3 cucchiai d’olio. Cospargere la superficie con sale e coprire il tutto con carta di alluminio. Mettere in forno preriscaldato a 190° per 15 minuti. Poi togliere la carta di alluminio e lasciare ancora in forno per 10 minuti, irrorando ogni tanto con il fondo di cottura. Preparare il battuto con il prezzemolo mondato, un po’ di scorzetta del limone grattugiata e distribuire sopra i filetti di pesce. Servire subito con il limone tagliato a fettine sottili e contorno di patate lesse.

Dessert al Latte
Per 4 persone

1 lt di latte intero fresco, 1 bustina di vanillina, 3 uova, 180 gr di zucchero semolato, il succo di ½ limone, 250 gr di amaretti duri tritati, burro per lo stampo.

In una casseruola portare a ebollizione il latte con la bustina di vanillina. Lasciare poi intiepidire il liquido. In una ciotola lavorare le uova con lo zucchero con una frusta, sino ad ottenere un composto spumoso e morbido, aggiungervi il latte a filo e lasciare riposare il composto per circa 2 ore, togliendo la schiuma che si formerà in superficie. Unite quindi il succo di limone e gli amaretti, amalgamando delicatamente il tutto. Imburrare uno stampo da budino e versarvi il composto. Fare cuocere a bagnomaria per 20 minuti in forno preriscaldato a 180°. Servire il dessert tiepido.


Diversamente, per questa giornata lasciamo riposare il nostro corpo e: Digiuniamo!

Nessun commento:

Posta un commento