lunedì 26 febbraio 2018

Lo Sapevate Che: Anche lui lavora a tempo determinato. Me lo ha detto un amico meteorolo


Sarà l’internazionale dei robot, sarà la processione degli equinozi, ma la sensazione di sicurezza ha un po' l’affanno. La gente che scendeva a manifestare per il sì o per il no adesso sfila per il forse. Voci malevole sostengono che il populismo verrà sostituito dal botulismo. Le convinzioni faticano, nella personale mente di ognuno, a raggiungere la maggioranza per farlo agire. Le banche bramano iniezioni di solidità, la Cia può solo sperare di manipolare Saremo, ma anche in tv se ne accorgono tutti. La lealtà è virtuale, l’inno beethoveniano è alla noia, le guide supreme sono impoltronite.
Chi vuole un0ora di futuro deve inserire un gettone nel parchimetro, e tutti, ma proprio tutti, tengono a far sapere che sono diversamente informati. Anche se il Paese invecchia, si prega di allacciare le cinture di castità e di non fumare.
Massimo Bucchi – Sottovuoto – Il Venerdì di La Repubblica – 23 febbraio 2018 -

Nessun commento:

Posta un commento